• E' Buono lo Gnocco Fritto?

    E' buono lo gnocco fritto?

    Boh!!. Il resoconto romanzato di una improvvista in quel di modena nata dalla voglia di incontrarci con Lathave.
    Il tutto nasce dalla telefonata di un uomo disperato: Lathave per esigenze lavorative si è spostato temporaneamente in quel di Modena. E' solo, mal nutrito, al freddo e il suo compagno di stanza russa.







    Parto con Andro e Fheniyx alle 18.00 da Milano per portargli soccorso.
    Fhenyx ha riempito il baule della macchina di dolciumi e bibite ma purtroppo ha sbagliato baule e anche noi come Lathave patiamo la fame. Il viaggio è lungo, pieno di insidie, i camionisti fanno a gara per non vederci mentre ci tagliano la strada.

    Parma, Reggio Emilia e infine Modena, usciamo al casello e puntiamo senza remore verso il paesello dove dimora lo sventurato. Nel mentre si infittiscono le comunicazioni telefoniche con i nostri contatti in loco: due veterani, esperti di logistica e telecomunicazioni che ci indicano con assoluta precisione il luogo del randevouz. Due uomini duri, due guide risolute che rispondono al nome di Virgil e Venom.

    Ecco arrivare trafelato Lathave, lo osserviamo. Fhenyx lancia un grido di terrore, è il primo ad accorgersi dell'orribile realtà: Lathave ha la lingua lunga!!! ma noi siamo GdL e le lingue lunghe non ci spaventano.

    Le due guide ci danno il codice verde per partire, la loro conoscenza del territorio è totale, così come è totale la loro mancanza di scrupoli. La macchina guidata da Virgil parte come un fulmine, arranchiamo, rischiamo più volte di perdere contatto, lo ritroviamo unicamente seguendo la scia di fiamme lasciata dal suo veicolo.

    Ci muoviamo verso Maranello in cerca di un ristorante nella speranza che Silk almeno questo martedì logghi, così non sarà. La fame aumenta e di ristoranti nemmeno l'ombra. Siamo in aperta campagna quando l'implacabile Koba con la stessa precisione con cui individua un nemico all'interno del labirinto, vede in lontananza un ristorante chiamato: "Emozioni in cucina"!!!.

    Scendiamo dalla macchina è osserviamo il ristorante: è bello, luminoso, accogliente, comodo ma ha qualcosa di strano, qualcosa che non ci convince. Sarà per il suo strano nome: "IdeAmbiente: emozioni in cucina" sarà per quella mela di plastica esposta sulla cucina stranamente a vista e stranamente linda come se nessuno ci avesse mai cucinato. Sarà per il fatto che il propietario del ristorante ha sentito l'esigenza di utilizzare non una ma diverse cucine nel suo locale, sarà perchè una simile sensazione di finzione l'abbiamo provata solo mentre guardavano il tavolino realizzato da Reverant, sarà quel che sarà ma un urlo nella notte ci svela la cruda realtà: siamo caduti in una trappola!!!.

    E' una sordida trappola, un tranello ordito dal più grande nemico dei GdL: Maurizio Lepre!!. Costui ha abilmente cammuffato un negozio di cucine in un ristorante e si appresta con le sue truppe di non morti ad attaccare i GdL. Lo squallido Lepre sfrutta le sue conoscenze di biomeccanica applicata per rianimare i corpi di poveri sventurati, morti in circostanze tragiche, per poi pubblicarne a pagamento le foto nei siti internet che gestisce personalmente.

    La reazione di Virgil e Venom è immediata, consci dell'estremo pericolo spingono il resto dei GdL nelle loro vetture e vi trascinano a forza Koba che dilaniato dalla fame grida al cielo: "Voglio la mela, voglio la mela!" non accorgendosi del tranello del Lepre. Le macchine dei GdL fuggono via seminando i non morti e finalmente dopo ore e ore di viaggio giungono in un luogo sicuro, un vero ristorante conosciuto e apprezzato da Venom.

    Chilometri e chilometri ed un terribile agguato ma ne è valsa la pensa, i GDL pregustano le specialità modenesi: le tigelle, lo gnocco fritto, i tortellini. Ma il fato avverso incombe, pare che a Modena l'unico ristorante che Venom conosce sia specializzato solo in piatti siciliani e così con un mesto sorriso i nostri eroi sono costretti a consolarsi con una pizza "Sarchiapona" e con una "Disco Volante".

    Al termine della cena, ormai stremati dall'incredibile notte, i nostri eroi si separano tornando alle rispettive città. Li sostiene la gioia e la felicità per l'incontro che mista a tristezza li accompagna ai propri giacigli.

    Il resoconto è stato originariamente scritto da Koba nel vecchio sito dei Guardiani della Leggenda
    Comments 2 Comments
    1. L'avatar di andromeda
      andromeda -
      Ricordo quella sera come fosse oggi... con Venom e Virgil che ci portavano in giro per modena con la tranquillità e la sicurezza che avrei avuto io a portarli in giro per il Burundi Ma ci divertimmo davvero una cifra; unico neo il bidone di Silk, che fu l'ultima volta che sentimmo e poi scomparse totalmente.
    1. L'avatar di Fizziu
      Fizziu -
      il non aver goduto con la Sarchiapona resterà per sempre un mio cruccio.... che detta così sembrano cose zozze, ma tant'è