• D&Do Fun: Capitolo 5 - Mucche e Vampiri (The Church and the Cult)

    Adran Ir'Karsmore

    La birra gelata scorreva abbondante e rigenerante nella mia gola mentre me ne stavo stravaccato nella “Locanda del Rutto Selvaggio” ad attendere i mie compagni di ventura.
    Tra un boccale spaccato ed una gara di rutti con i bifolchi locali, che affollavano la più squallida taverna di Stormreach, la serata proseguiva allegra, ma, nonostante l’orario oramai inoltrato, nessuno dei miei compagni si faceva vedere.






    Vi starete chiedendo chi sono è?
    Sono un concentrato di potenza e distruzione! Le mie braccia sono forti e guizzanti come quelle di un Gigante dei Ghiacci, le due lame che utilizzo sono come un estensione delle mie mani e sono talmente affilate che farebbero invidia anche allo chef Tony ed ai suoi Miracle Blade III (la serie perfetta), la mia chioma, folta e rossa come il fuoco, scatena lussuria al primo sguardo (purtroppo non solo femminile…. e vi assicuro che quando si gira molto come me può diventare un problema), le mie gambe sono forti come due quercie secolari e riesco ad eseguire salti tali che anche Mario e Luigi mi invidiano, la mia voce è così tonate e possente che quando faccio le gare di rutti in taverna le camerire restano senza mutande (questo diventa un problema in Scozia ma è un'altra storia…).
    Il mio nome è Gremio e i Goblin tremano al solo sentirlo rieccheggiare.
    Insomma sono una perfetta macchina da guerra nata e creata per seminare morte e distruzione nelle lande virtuali di Dungeon & Dragons OnLine.
    Ebbene si, sono un concentrato di pixel rozzi e puzzosi, controllato da uno psicopatico che da circa una decina di anni si diletta a creare, sui vari giochi online che gli capitano a tiro, una serie di varianti di me, volte tutte al massacro ed allo sterminio (prevalentemente di Goblin…. chissà perché… forse gli ricordano gli odiosi figli dei vicini…. Mhà!).
    Ma io sono il migliore, nessuno può battermi!
    Spero che ora che avete scoperto che la mia è un anima virtuale non mi odierete e seguirete con attenzione le mie parole perché sto per narrarvi le gesta eroiche di un gruppo di avventurieri dal grande cuore e dall’animo nobile.

    Avevo appena sfilato, tra gli applausi degli astanti, le braghe ad un nano con un potente rutto quando la porta della locanda si apre ed entra con un agile capriola, al termine della quale riceve le braghe del nano direttamente in faccia, il mio amico Venom, detto anche “Rotolone Regina” per via della sua mania di caprioleggiare qua e là per il mondo neanche fosse Tom Cruise in un film di John Woo. Ripresosi dal nauseabondo fetore delle braghe naninche Rotolon… ehm Venom mi comunica che gli altri mi aspettano in piazza e come al solito sono in ritardo.
    Scolo la birra, spacco il boccale, saluto ruttando ed esco immantinente dalla locanda per raggiungere i miei compagni.
    Al centro della piazza del mercato li vedo, belli come il sole e scintillanti come i sanitari dopo che hai passato il viakal.
    Ma non sono tutti purtroppo. Kuzlai, detto anche Richie Rich per la sua abilità nell’avere sempre miliardi di monete in qualsiasi gioco online, sembra sia stato bloccato dalla figlia; Andromeda, detto Top Gear e dott.Pistolotto per motivi che è meglio restino ignoti, è irrepreibile da giorni e Koba, il nostro Intrepido Capo detto anche The Sleeper, non ha dato sue notizie.
    In questo modo però non possiamo andare nel THE PIT! (non potete sapere cos’è realmente il POZZO finchè non ci siete stati…. È buio, è profondo, è astuto e terribile…. E vuole TE!!! Un’altra volta magari vi racconterò! )
    Per dare una svolta alla serata, ancora annebbiato dai fumi dell’alcool da poco tracannato, propongo: “Allora andiamo tutti a scannare Mucconi e disattivare trappole!!”
    Incredibilmente tutti approvano e mi seguono lasciandomi interdetto ed impreparato, ma alla fine scrollando la mia fluente chioma rossa decido che può essere veramente una buona idea e quindi ci avviamo.
    Siamo un gruppo di sei eroici Guardiani della Leggenda (questo è l’epico nome della nostra Gilda) che con sprezzo del pericolo ed energia si avventurano nella Foresta del Minotauro, dove decine di Troll, Goblin, Elfi, Muccotauri e mostri vari si aggirano rabbiosi per difendere le provviste rubate ai poveri mercanti si Stormreach. Sarà nostro compito dunque recuperare i sei sacri Supplì ed i quattro Cilindri Magici che queste bestiacce hanno rubato alla leggiadra Gwylan Fellthistle.
    La farò breve, è stata una spremuta di sangue! Come siamo entrati nella foresta ho atteso solamente che Fizziu, detto anche il Jimi Hendrix delle Dolomiti, iniziasse a strimpellare la sua chitarra per inspirarci coraggio (questo secondo lui, in realtà come inizia ad intonare “Questo disco è il mio pensiero d’amore…per te… per teeee….” Tutto il gruppo si lancia a corpo morto verso il nemico in cerca di una fine prematura pur di sfuggire all’orrendo lamento!) per iniziare a menar le mani.
    Mentre io tagliuzzavo corpi in preda ad una furia inarrestabile gridando “Mooorte, Moorte, Moooooorrrrrrrrrttttttttteeeeeeee!” (lo so, lo so, l’eloquenza è una delle mie doti!) ,Venom mi dava man forte rotolando sui genitali dei nemici facendoli accasciare al suolo inermi; Pina, detta anche Trovalacripta probabilmente per la sua passione ancestrale per “I Sepolcri” del Foscolo, si preoccupava di trovare tutte le trappole sul nostro cammino, salvo poi disattivarle dopo che Fizziu ci era già finito dentro gridando “Cuccurucucu o Pinaaaa ahia-ia-ia-iai....cantava”.
    In questo delirio di arti mozzati, trappole più o meno disattivate, testate nelle parti basse e canzoni stonate siamo riusciti a recuperare tutti i Supplì ed i Cilindri Magici solo grazie all’apporto dei due curatori di Gilda:
    Obe, detto anche “MiCertificoeLoggo” a causa delle sue innumerevoli certificazioni (si dice sia anche certificato in Cazzeggio Spaziale), che con inesauribile pazienza e mana lanciava cure su tutti mentre chiamava senza successo Koba su cellulare per farlo giocare al suo posto.
    Marko, chiamato “Il Marsigliese” visto il suo volto da tipico malavitoso francese di bassa lega, che estremamente assonnato curava un po’ noi un po’ i nemici ma sempre con flemma degna di Passepartout (il maggiordomo di Willy Fog) salvo poi perdersi nella foresta in cerca, forse, della casetta di marzapane.
    In un modo o nell’altro comunque siamo usciti vittoriosi e soddisfatti dalla foresta, portando con noi anche una buona scorta di bisteccozzi di minotauro che non fanno mai male. Riconsegnate le merci rubate a Gwylan ci apprestavamo a cercare una nuova avventura quando Obe favella: “Bidibi bodibi bu io vado a dormire e a giocare rimani tu!” ma il suo incantesimo ha una serie di effetti imprevisti! Anziché sloggare lui accade questo: Marko, colto da narcolessia, saluta e slogga nel giro di tre nanosecondi e dal nulla si materializza Koba che borbotta qualcosa di incomprensibile sullo spazio tempo e va AFK.

    A quel punto Obe si convince spontaneamente a rimanere con noi (nono, non credo che il disco di cover di Fizziu del Festivalbar ’88 che Venom ha minacciato di bloccare nello stereo della sua auto abbia influito) però ci porta i chiesa dicendo che deve aiutare un amico: “L’Inquisitore dice che ci stanno i bambini che gli fregano i soldi delle offerte, dovremmo metterli in riga”.
    Che ci vuole penso io, una robetta da cinque minuti. Così mentre Pina già immagina che potrà coccolare dei bambini e Venom rotola nel sagrato mangiando bistecche di Minotauro crude, Fizziu cerca di rallegrare la serata cantando “Lalalala, lalalalaaaa…. Venom che corre felice in un prato…” riuscendo solo a farci correre in chiesa perché li tocca fare silenzio!!
    Dopo pochi passi all’interno della navata si capisce subito che Obe ci aveva tirato l’ennesimo pacco! I fedeli ed il prete fuggono a gambe levate ed un orda di scheletri e zombie ci attaccano gridando “Cervelli, ho bisogno di cervelliii” (che poi dove speravano di trovare un cervello buono in mezzo a noi devo ancora capirlo).
    Con la solita strategia, elaborata in lunghi mesi di prove e sessioni di tattica, ci lanciamo a corpo morto verso il nemico tagliando, spaccando, sminuzzando, rotolando, disattivando trappole e curando, il tutto sulle note della solita “Questo disco è il mio pensiero d’amore…per te… per teeee….” cantata da Fizziu.
    Inaspettatamente la strategia funziona ed a metà dungeon Pina si ferma e grida “HO TROVATO LA CRIPTAAAAAAAAAAA!!” riuscendo a trovare una porta nascosta con dentro i famosi Piloni del Ristoro di Dungeon&Dragons OnLine (sorvolo sul perché secondo il pensiero dei programmatori dei piloni dovrebbero fare resuscitare o dare dei punti vita, ritengo solo che avesseo dei problemi con la loro sessualità).

    Mentre gioiamo con una Pina saltellante e zompettante per aver finalmente trovato la Cripta dopo 8 mesi di gioco, ed evitiamo per cortesia di farle notare che era la Cripta sbagliata, veniamo però assaliti da Zoro il Vampiro Coatto.
    Questo losco figuro vestito come il Cardinale Richelieu ha iniziato a prenderci a mazzuolate con uno stile invidiabile senza minimamente impensierirsi davanti ai nostri vani tentativi di abbatterlo. Dopo quindici minuti di spadate, martellate, frecciate, accettate frizzi e lazzi gli avevamo si e no schiacciato un brufolo, mentre lui tra lupi, pipistrelli e colonne di fuoco ci stava allegramente ammazzando.
    E’ stato in quel momento che l’Intrepido Capo si è risvegliato! Koba è riemerso dai meandri del sonno in tutta la sua magnificienza ed indossando la veste da camera buona si è stagliato contro Zoro lanciandogli contro ogni incantesimo a sua disposizione! Dal Muro di Fuoco alle Bombe Carta, dal Cono di Ghiaccio ai Cannoli alla Crema ed evocando ogni creatura la sua arte gli permettesse, dagli Elementali al cane di Pirata; mentre Fizziu esaltato cantava “Ma il coccodrillo come fa? Parappapara pà pà… non cè nessuno che lo sa!”
    Zoro è rimasto dapprima paralizzato, poi focalizzando la veste di Koba è stato colto da un improvviso attacco di risa incontrollabile che lo ha fiaccato e reso inerme ai nostri attacchi.
    Stavamo vincendo!
    Potevamo riuscire ad abbaterlo, era quasi fatta! Nei nostri cuori stava sorgendo la speranza di uscire vivi da quell’inferno e andare ad ubriacarci in taverna per fare poi un allegro giro ubriachi sul nostro bel dirigibile di Gilda!
    Venom caprioleggiava gioioso.
    Pina si era addirittura fermata a scattare foto alla Cripta.
    Obe aveva le lacrime agli occhi dalla gioia.
    Fizziu aveva anche schiarito la voce per intonare “VINCEROOOOOOOOOOO!!! All’alba VIIIINCEEEEROOOOOO!!!”.

    Poi Zoro ha smesso di ridere.


    E ci ha ammazzato tutti.

    Luca, "Gremio".
    Comments 7 Comments
    1. L'avatar di Gremio
      Gremio -
      Leggete e commentate tutti.... sono le avventure di ieri sera...

      Koba, magari metti un immaginetta nell'articolo per uniformarlo agli altri!!! Qua dal lavoro non mi fa inserire le immagini, stasera da casa vedo di metterci qualcosa in aggiunta cmq!!!

    1. L'avatar di venom
      venom -
      Grandissimo Luca,è spettacolare

      Ti sei scordato "il dito" però...
    1. L'avatar di Tangorodrim
      Tangorodrim -
      Ma looool Cazzeggio Spaziale eh ?
    1. L'avatar di Fizziu
      Fizziu -
      perché in questo genere di articoli risulto sempre un demente?

      ....

      forse perché lo sono?
    1. L'avatar di Stefano
      Stefano -
      rotolo

      Per mercledi prossimo tocca che me pijo le ferie non posso perdere un'altra serata cosi
    1. L'avatar di Gremio
      Gremio -
      è vero, ho dimenticato "Il dito"" sarà per la prossima volta!!!

      mi stavo piegando ad immaginarla mentre andavo in ufficio stamattina e come sono arrivato l'ho scritta di getto!! ihihih
      Spero invogli ad aderire numerosi alle escursioni di gilda!
    1. L'avatar di allana duval
      allana duval -
      [QUOTE=Gremio Icestorm;172987]è vero, ho dimenticato "Il dito"" sarà per la prossima volta!!!

      come..ma COME hai potuto dimenticare il dito che a turno ci ha sbeffeggiato.....

      comunque....per rispondere a cotanto carme, non potevo che recarmi sul sito
      foscolo.sepolcri.org per rispondere con citazioni auliche e sepolcreggianti al tuo racconto....solo che invece della cripta (ma come neanche stavolta era quella giusta???? ), dei versi divini dell'unico e solo Vate c'era: "ho avuto la psoriasi...."....mah....che l'aria umida facesse male lo sapevo ma che centra la psoriasi???? Come disse il SOMMO..."ai posteri l'ardua sentenza..."
      (ah no quello è Manzoni non Foscolo )